Portale Nordest
 mobile

Comune di Doberdò del Lago

Doberdò del Lago

Via Roma 30 - 34070 - Doberdò del Lago (GO)
Friuli Venezia Giulia

tel: 0481 78108 fax: 0481 78160

e-mail: anagrafe@com-doberdo-del-lago.regione.fvg.it
pec: comune.doberdodellago@certgov.fvg.it
web: www.comune.doberdo.go.it

Approfondimenti

Laghi di Doberdò e Pietrarossa
Riserva Naturale di Gradina

Storia

Il luogo dove si trova Doberdò del Lago era anticamente abitato e vi erano diversi Castellieri: a quota 145 Gotjupa Kopa; a quota 158 Gradiše – Castellazzo; a quota 148 Flondar.

Il nome in sloveno “Doberdob” deriva da Dober che vuol dire buono e dob, Faria. (Quercus petraea) tipo di albero una volta abbondantissima nel territorio. Fu conquistato dai Romani nel II sec. a.C. Nel basso Medioevo le località di Vallone e Jamiano appartenevano ai duchi di Duino, con una parte di Doberdò.

La giurisdizione apparteneva alla contea di Gorizia e fu amministrata prima agli Attems e poi ai Coronini. L’esistenza delle località e documentata per Jamiano dal 1325, per Doberdò 1469 (Toni Doberdob).

Doberdò divenne Comune nel 1524 poi nel 1814 passo al Comune di Sagrado. Quindi nel 1850 si ricostituì come Comune a se. Durante la prima guerra mondiale il paese fu quasi completamente distrutto.

Questo assetto amministrativo rimase in vigore sino al 1947 quando al Comune fu aggregato Jamiano (Jaklie). Nel 1951 il comune si ingrandì con l’annessione del Vallone (Dol).