Portale Nordest
 mobile

Comune di San Lorenzo Isontino

San Lorenzo Isontino

Via Boschetto 1 - 34070 - San Lorenzo Isontino (GO)
Friuli Venezia Giulia

tel: 0481 80026 fax: 0481 809864

e-mail: affari.generali@com-san-lorenzo-isontino.regione.fvg.it
pec: comunedisanlorenzoisontino@legalmail.it
web: www.sanlorenzoisontino.net

Storia

Sicuramente antecedente al X secolo, abbiamo tuttavia scarse notizie che riguardano il comune.
S. Lorenzo Isontino viene nominato per la prima volta nel 1388. Infatti troviamo in un documento di quell’epoca la dicitura “in S. Lorencio usque stratam, qua itur Cormons, et Farram”, indicato come possedimento dell’Abbazia di Rosazzo.

Nel 1570 viene nominato in una relazione redatta dall’Abate di Moggio, per una sua visita apostolica alla parte austriaca del Patriarcato di Aquileia. Da questo documento sappiamo che il paese capoluogo contava circa 200 abitanti e che le condizioni sociali, economiche e culturali, non erano delle migliori.

Nel 1797 e nel 1805 ci sono i due periodi di amministrazione francese nella lunga amministrazione austriaca, che durerà fino al 1918. Durante la prima guerra mondiale San Lorenzo si ritrova sulla linea del fronte subendo gravissimi danni.

La chiesa fu pressoché distrutta. La popolazione venne trasferita nel Campo di Landegg, presso il paese di Pottendorf, vicino Vienna, dal 1915 al 1918.

Sino al 1958 si chiamava S. Lorenzo di Mossa e faceva parte del comune di Capriva. Nel 1968, con DPR, dopo un lunghissimo iter burocratico, la denominazione ufficiale del comune viene mutata in quella attuale di San Lorenzo Isontino

Nel dopoguerra, una certa fama derivò al comune da alcuni suoi abitanti che militavano nella serie A di calcio, fino a cinque contemporaneamente. Cosa davvero insolita per un paese di queste dimensioni.

Nel 1988, in uno spirito di pace, si conclude il gemellaggio con Pottendorf.