Portale Nordest
 mobile

Comune di Palazzolo dello Stella

Palazzolo dello Stella

Via Roma 58 - 33056 - Palazzolo dello Stella (UD)
Friuli Venezia Giulia

tel: 0431 584911 fax: 0431 589461

e-mail: protocollo@comune.palazzolodellostella.ud.it
pec: comune.palazzolodellostella@certgov.fvg.it
web: www.comune.palazzolodellostella.ud.it

Storia

In località Bosco Nogalis a Piancada, nel comune di Palazzolo dello Stella, si è trovato con scavi eseguiti dal 1994 in poi un importante insediamento preistorico frequentato da popolazioni neolitiche dal 5600 al 4900 a.C.

Proprio in questa zona si è trovato nel 2000 la più antica attestazione di allevamento animale fino ad oggi nota in tutta l’Italia nordorientale si tratta di ossi di bovini e ovicaprini, datati con il metodo del carbonio 14, al 5600 a.C.

Le ceramiche ritrovate ci confermano dei contatti tra questi abitatori con quelli dell’alta pianura, probabilmente con scambio di materie prime di vitale importanza quali la selce e le pietre verdi, materiali che giungevano qui in Friuli anche da grandi distanze. Il proseguo degli scavi riserveranno altre grandi sorprese e Piancada diverrà uno dei capisaldi della preistoria Friulana.

Tornano più vicino con i tempi, molto probabilmente in epoca romana qui sorgeva un “Castrum” posto a guardia e a difesa del Fiume Stella e della via Annia. È accertato che vi furono insediamenti preromani.

Secondo la tradizione orale locale, Attila nel 451 distrusse il presidio romano lasciando un solo palazzo. Da qui il nome di “Palazzo solo” (Palatiolo, poi Palazzolo). L’antica Palatiolo viene nominata sin dal 762 per l’antica pieve, una tra le più vaste della Bassa Friulana.

La località nel 1300 fu interessata nelle lotte che tormentarono il Friuli e nel 1349 fu col Patriarca contro i conti di Gorizia. Il 2 gennaio 1388 fu invece attaccato dalle truppe di Cividale e di Francesco di Carrara, in quanto punto importante per la navigazione dello Stella, e che consentiva di arrivare fino a Venezia.

Palazzolo fu occupata dai Veneziani nel 1420 è passò nel 1515 sino alla caduta di Venezia ai Savorgnan. Segui quindi le sorti del Friuli passando sotto il dominio austriaco con il trattato di Campoformido 27 ottobre 1797 e vi rimase, salvo la breve parentesi francese sino al 1866.
Dopo l’annessione all’Italia nel 1866, le venne aggiunto, per distinguerlo dagli altri Palazzolo italiani, “dello Stella”.