Portale Nordest
 mobile

Castelli, fortezze e manieri

Castello di Rovereto

http://www.portalenordest.it/administrator/components/com_conoscere/images/conoscere/castelli-fortezze-e-manieri/castello-di-rovereto.jpg

Approfondimenti

www.visittrentino.it/it/cosa_far...
http://www.portalenordest.it/administrator/components/com_nordest/images/trentino-alto-adige/trento/rovereto.jpg

Rovereto (TN)

Trentino Alto Adige

...

Continua a leggere..

Importante roccaforte medioevale, è oggi un luogo della memoria di Rovereto e ospita il Museo Storico Italiano della Guerra.
Situato in posizione strategica, su un dosso roccioso sulla riva destra del Leno, il Castello di Rovereto ha la struttura imponente di una roccaforte militare. Il primo nucleo fu costruito dai Castelbarco tra il XIII e il XIV secolo come presidio del loro potere feudale in Val Lagarina. Nel Quattrocento il complesso passò ai Veneziani, che ne mutarono l’aspetto: la pianta poligonale ed i quattro possenti bastioni angolari trasformarono il castello in uno dei migliori esempi di fortificazione alpina tardo-medievale. Con la sconfitta veneziana ad Agnadello, nel 1509, Rovereto passò all'impero d'Austria. Persa ogni importanza strategica, la roccaforte cadde in abbandono e subì incendi e devastazioni. Fu ridotto a caserma, a prigione e danneggiata durante la Prima Guerra Mondiale.

Il castello è stato restaurato e oggi ospita il Museo Storico Italiano della Guerra, costruito nel Trecento dai nobili di Castelbarco, feudatari della Vallagarina, fu poi modificato dai veneziani che lo occuparono nel 1426. Qui sono esposti alcuni pezzi d'artiglieria, un carrello ferroviario perforato da una granata e una delle carrozze di servizio di Francesco Giuseppe. Numerose le sale dedicate alla memoria di eroi e luoghi bellici. Sino al 1961 ha custodito la famosa Maria Dolens, la Campana dei Caduti, la più grande campana del mondo ancora funzionante e che ha trovato la sua sede sul colle di Miravalle. Rimane qui visibile il modello originale in gesso.

262