Portale Nordest
 mobile

Fauna e pesci

Trota marmorata

http://www.portalenordest.it/administrator/components/com_conoscere/images/conoscere/fauna-e-pesci/trota-marmorata.jpg

La Trota marmorata è la tipica abitatrice dei fiumi della zona pedemontana e dei torrenti di fondo valle (coabitando con il Temolo e con il Barbo) di tutto il bacino padano; anzi, prima delle immissioni massicce della Trota fario era la esclusiva rappresentante del genere in molte di queste acque. Ha corpo più snello delle altre trote e livrea caratteristica. Infatti presenta sul dorso e sui fianchi, di colore grigio brunastro, delle tipiche variegature e marmorizzazioni scure che si estendono anche al capo e agli opercoli; il ventre è bianco giallastro. La frequenza della trota marmorata nei nostri fiumi tende a diminuire per la competizione con la Trota fario immessa a fine alieutici. Spesso si incontrano trote marmorate con bollini rossi e con caratteri morfologici intermedi tra la trota marmorata e la fario. Si tratta di ibridi tra Fario e Marmorata. La biologia è simile a quella descritta per la Fario. Può raggiungere dimensioni anche notevoli (m 1,40 per 20 kg di peso). Nel Friuli-Venezia Giulia la Trota marmorata è ancora ben presente nell'Isonzo, nel Tagliamento e in alcuni corsi prealpini (es. torrente Cosa); è invece in diminuzione nelle acque di risorgiva della bassa pianura.

201