Portale Nordest
 mobile

Pro Loco e Uffici di Promozione Turistica

Pro Loco Cellina Meduna

http://www.portalenordest.it/administrator/components/com_conoscere/images/conoscere/pro-loco-e-uffici-di-promozione-turistica/pro-loco-cellina-meduna.jpg

Approfondimenti

www.prolococellinameduna.it

Il Consorzio Pro Loco Cellina – Meduna, istituito nel 1997, comprende le 14 Pro Loco delle Valli del Cellina, del Colvera e della pianura maniaghese e più precisamente le Pro Loco di: Erto e Casso, Cimolais, Claut, Barcis, Andreis, Monterale Valcellina, San Leonardo Valcellina, Maniago, Vajont, Val Colvera, Cavasso Nuovo, Arba e Vivaro. Si estende su una superficie di 72.206 ha con oltre 25.000 abitanti.

Il Consorzio fra le Pro Loco nasce con lo scopo di coordinare le iniziative promosse dalle singole associazioni e fungere da collegamento tra le stesse ed i vari Enti operanti sul territorio, nell’ottica della realizzazione di un progetto di valorizzazione delle peculiarità locali e di promozione della crescita socio-culturale delle popolazioni locali. La legge regionale 2/2002 infatti, all’art. 26 così recita: “Le Associazioni pro-Loco e loro consorzi, costituiti al fine dello svolgimento coordinato delle attività di promozione turistica, sono oggetti di diritto privato costituiti su base volontaria, aventi il compito di valorizzare le peculiarità storiche, artistiche, culturali, naturalistiche e sociali del territorio in cui operano”. Il coordinamento permette di presentarsi all’esterno come un insieme compatto, pur mantenendo le specificità di ciascuna realtà.

Attraverso ma mediazione del Consorzio le singole Pro Loco tra le altre cose possono: usufruire di servizi essenziali a condizioni vantaggiose tramite speciali convenzioni con Enti ed aziende; avvalersi di un servizio di consulenza amministrativa, fiscale e legale; partecipare a fiere e mostre organizzate ad un alto livello e così presentare al pubblico la propria offerta ricreativa-promozionale.

Uno degli obiettivi del Consorzio fra le Pro Loco è senza dubbio quello di contribuire a far conoscere più a fondo le bellezze e le caratteristiche della pedemontana, delle valli del Cellina e del Colvera, fatte di ambiente e patrimonio storico – culturale a molti ancora sconosciuto.

322