Portale Nordest
 mobile

Vini e consorzi

Il Collio

http://www.portalenordest.it/administrator/components/com_conoscere/images/conoscere/vini-e-consorzi/il-collio.jpg

Approfondimenti

www.collio.it

La storia dei vigneti del Collio risale all’epoca preromana e attraversa il Medioevo, periodo in cui le sue viti furono apprezzate in tutta Europa dall’Imperatore Carlo V della Serenissima repubblica di Venezia e dallo Zar di Russia e Vienna capitale dell’Impero Austro-Ungarico. Già nel 1584 si cita che l’arcidiacono di Gorizia mandava annualmente al Patriarca di Aquileia varie botticelle di Ribolla.

Il Collio si trovò in prima linea durante la 1° Guerra mondiale e le più cruenti “Battaglie dell’Isonzo” furono combattute tra i suoi vigneti. La ricostruzione che seguì incoraggiò l’evoluzione della viticoltura poiché si impiantarono nuovi vigneti specializzati.

Nel 1964 nasce il Consorzio di tutela dei vini del Collio, uno dei primi in Italia che già nel 1968 ottiene il riconoscimento della Denominazione d’origine controllata. L’allora carismatico Presidente, conte Attems, ebbe la lungimiranza di riunificare i migliori produttori locali, incentivando l’eccellenza della qualità del vino prodotto.

La fusione dello storico Consorzio  Tutela  Vini Collio (1964) con il Consorzio Tutela Vini Carso ha portato nel 2010 alla nascita del Consorzio Tutela Vini Collio e Carso.  La sfida odierna prosegue sulle note della dinamicità, della creatività e dell’innovazione.

Collio: sempre fedele a se stesso.

256