Portale Nordest
 mobile

Scopri le aziende del tuo territorio

Pensione Imperia

La Pensione Imperia, a Lignano Sabbiadoro, in provincia di Udine, offre qualità-prezzo in un ambiente familiare. Nuova offerta per le vostre vacanze a 300 metri dalla spiaggia e a 150 metri dal centro. Colazione a buffet, ricca ed abbondante, servita sulla terrazza fino alle ore 11.00. Camere confortevoli tutte con bagno, terrazzo, cassaforte e Tv satellitare. Spiaggia riservata con ombrelloni e lettini a disposizione dei nostri clienti. Possibilità di transfer per/da stazione ed aeroporto, a pagamento. Servizi Parcheggio privato e gratuito. Bar, terrazza, camere per disabili, camere familiari, riscaldamento, deposito valori gratuito. Prima Colazione a Buffet. Ombrellone e lettini compresi nel prezzo. Mini-Golf e campi da tennis di fronte all'albergo. Maneggio a 2 chilometri Parchi giochi e acquatici raggiungibili sia a piedi che con servizio pullman fruibile a poche decine di metri dall'albergo. Animali al seguito. Aria condizionata. Bagno indipendente. Bancomat/carta di credito. Lavanderia. Servizi per disabili. Servizio Internet. Tv in camera. Informazioni Nella nostra pensione potrete scegliere all’ultimo momento di fare colazione, avrete quindi la massima libertà per meglio godervi le vostre vacanze. Bambini Culla: GRATIS 0-12 anni: - 50% 13-99 anni: - 15% Camere L’albergo, recentemente rinnovato, offre camere standard e familiari, dotate di bagno con doccia, balcone, cassaforte, frigo-bar, televisore con ricezione canali europei. Camere per disabili. La zona Ubicato in zona tranquilla, ma a pochi passi dal centro e dal mare, è l'ideale per godere al meglio Lignano e le sue attrattive.

Le aziende del Nordest

Molino di Giusto Costante

Via Segat, 45 - Fraz. Valle
33010 - Reana del Rojale (UD)
Friuli Venezia Giulia

tel: 0432 851830
fax: 0432 851830

e-mail: molino@molinodigiusto.it
web:

Il Molino di Giusto a Reana del Rojale, in provincia di Udine, vende mangimi, farine per pane fatto in casa, prodotti da orto e giardinaggio, articoli per l'hobbistica e tanto altro.

Il Molino Di Giusto nasce intorno all'anno 1585, come risulta dai primi documenti ufficiali della famiglia Di Giusto.
La famiglia Di Giusto e il mulino sono praticamente da sempre conosciuti con il nome di Segàt o "Quel di Segàt" per la loro segheria che esisteva ancora prima dell'avvio dell'attività di molitura. Prova di ciò è l'antico nome della Via in cui si trova il Molino: Via Segàt, a Valle di Reana.

Fino agli anni '70, all'interno del mulino esisteva anche una trebbia fissa per la molitura del frumento e dell'orzo, a completamento del servizio di macinazione dato ai contadini del luogo.

Da sempre molto attivo nella zona Roiale, nonostante la decadenza di molti altri mulini avvenuta a partire dalla seconda metà dell'Ottocento, ai giorni nostri il Molino Di Giusto risulta a tutti gli effetti l'unico produttivo e attivo nel comune di Reana del Rojale.

Dalla lunga storia del Molino Di Giusto, è facile intuire che la sua costante presenza sul territorio è sinonimo di serietà, di qualità del prodotto e di servizio al cliente. Nonostante il passare degli anni e lo sviluppo tecnologico, il Molino Di giusto è rimasto sempre fedele alle tradizioni contadine del luogo, e continua a lavorare i propri prodotti secondo i migliori metodi artigianali.

Fino a qualche anno fa, le produzioni del mulino venivano commercializzate prevalentemente all'ingrosso; attualmente invece vengono venduti anche prodotti al minuto. Oltre alla produzione propria delle farine, il Molino Di Giusto commercializza mangimi, farine per pane fatto in casa, prodotti da orto e giardinaggio, articoli per l'hobbistica e tanto altro.

Il Molino Di Giusto offre la possibilità di acquistare una gran varietà di prodotti.

Oltre alle produzioni proprie, il mulino mette a disposizione della clientela diversi tipi di prodotti lavorati in altre aziende e in altri mulini associati con il Molino Di Giusto.

Tutti i prodotti commercializzati dal Molino Di Giusto si possono acquistare presso la sede dell'azienda nel fornito negozio che si trova all'interno di uno dei capannoni.

Altre aziende del Nordest

Az. Agr. Di Gaspero Flavia ed Umberto

Di eredità contadina da più generazioni, la famiglia Di Gaspero ha sempre sviluppato la coltivazione della vite e la produzione enologica. Valorizzare il frutto antico della propria terra, attraverso moderne tecniche agronomiche, non dimentiche tuttavia della tradizione, è stato lo scopo principale di Eugenio (fondatore dell’azienda), continuato dai figli Giosué e Mario ed oggi proseguito dagli attuali titolari, i nipoti Flavia e Umberto. I restanti membri della famiglia partecipano alla vita della fattoria. Accogliere clienti e amici, gestire la casa e l’ospitalità: il loro impegno completa ed arrichisce l’attività dell’azienda. Tutto si svolge all’ombra del grande albero, ormai divenuto simbolo della famiglia Di Gaspero. Grazie all’unità della famiglia ed all’amore per la propria terra, questa azienda è in grado di fornire un prodotto di qualità, realizzato con la passione di una volta. La coltivazione e la cura della vite vengono svolte in prevalenza a mano, rifacendosi alla tradizione. Ad esse si affiancano tecniche più moderne, mentre l’utilizzo di fitofarmaci è quanto più possibile limitato, in un’ottica di basso impatto ambientale. Il primo autunno vede il frutto dell’impegno di un intero anno: è il momento della vendemmia, svolta interamente a mano. Segue il lavoro di cantina, che pure fonde il nuovo e l’antico. Le moderne attrezzature e le lucide vasche di acciaio si affiancano alle classiche botti di rovere, dove i vini maturano e si completano. L’Azienda Di Gaspero Flavia e Umberto si specializza nella produzione di vini provenienti da vitigni autoctoni, sia bianchi che rossi, tra i quali spicca il Refosco di Faedis, esclusivo della zona. La coltivazione e la cura della vite vengono svolte in prevalenza a mano, rifacendosi alla tradizione. Ad esse si affiancano tecniche più moderne, mentre l’utilizzo di fitofarmaci è quanto più possibile limitato, in un’ottica di basso impatto ambientale. Il primo autunno vede il frutto dell’impegno di un intero anno: è il momento della vendemmia, svolta interamente a mano. Segue il lavoro di cantina, che pure fonde il nuovo e l’antico. Le moderne attrezzature e le lucide vasche di acciaio si affiancano alle classiche botti di rovere, dove i vini maturano e si completano.