Portale Nordest
 mobile

Le aziende del Nordest

Pasta Fresca Dla Vecia Bulagna

Via Francesco Baracca, 16 - Fraz. Orcenico Superiore
33080 - Zoppola (PN)
Friuli Venezia Giulia

tel:04341696083
cell:3935323748

e-mail:info@veciabulagna.it
web:

Altre aziende dalla categoria

Azienda Agricola Calligaris Stefano

L'Azienda Agricola Calligaris Stefano di Sottoselva di Palmanova, in provincia di Udine, è il proseguimento di un'attività di famiglia che si trasmette da padre in figlio da più di 60 anni e diverse generazioni che grazie alla passione per l'allevamento continua ad accumulare conoscenze e capacità. L'attività principale dell'azienda consiste nell'allevamento di animali da cortile e di suini in modo tradizionale aderendo alla filosofia dell'alimentazione a km 0, per cui l'allevamento e la trasformazione avvengono senza generare inquinamento da trasporto, poiché tutto il ciclo produttivo avviene localmente. A completamento delle attività dell'azienda, è stata creata una nuova struttura parallela all'allevamento dedicata alla macellazione e alla lavorazione degli animali da cortile e dei suini; quest'ultima fase ci dà la possibilità di soddisfare direttamente il cliente finale con dei prodotti pronti per essere cucinati e consumati. I motivi che ci hanno portato alla realizzazione del macello sono: Il consumatore è sempre più attento nell'acquisto dei prodotti alimentari (giustamente) e per questo sempre più spesso ricorre al consumo di carni di qualità e provenienza accertata; La certezza di poter offrire carni avicole e suine di elevata qualità e di sicura rintracciabilità; Con animali allevati in modo tradizionale e rurale si possono riscoprire i veri antichi sapori, carni genuine, salubri e con ottime caratteristiche organolettiche (sapore e consistenza). I terreni dell'azienda dedicati finora alle coltivazioni intensive vengono gradualmente convertiti in grandi recinti adibiti all'allevamento rurale di oche, polli, anatre e altro per permettere loro di pascolare e crescere all'aria aperta per gran parte della loro vita. Parte fondamentale nella filiera di questa produzione è quella del macello, realizzato in una nuova struttura suddivisa in vari ambienti in base alle fasi di lavorazione. Solamente con la realizzazione di una struttura riconosciuta a norma CE, e rispettosa di tutte le norme vigenti in fatto di sanità, può essere garantita con successo questa fase molto delicata. L'azienda è dotata inoltre di uno spaccio aziendale, dove possono essere acquistati i nostri prodotti e quelli di azienda agricole con le quali sussiste da anni un rapporto di fiducia e di garanzia sul prodotto.

Molino di Giusto Costante

Il Molino di Giusto a Reana del Rojale, in provincia di Udine, vende mangimi, farine per pane fatto in casa, prodotti da orto e giardinaggio, articoli per l'hobbistica e tanto altro. Il Molino Di Giusto nasce intorno all'anno 1585, come risulta dai primi documenti ufficiali della famiglia Di Giusto. La famiglia Di Giusto e il mulino sono praticamente da sempre conosciuti con il nome di Segàt o "Quel di Segàt" per la loro segheria che esisteva ancora prima dell'avvio dell'attività di molitura. Prova di ciò è l'antico nome della Via in cui si trova il Molino: Via Segàt, a Valle di Reana. Fino agli anni '70, all'interno del mulino esisteva anche una trebbia fissa per la molitura del frumento e dell'orzo, a completamento del servizio di macinazione dato ai contadini del luogo. Da sempre molto attivo nella zona Roiale, nonostante la decadenza di molti altri mulini avvenuta a partire dalla seconda metà dell'Ottocento, ai giorni nostri il Molino Di Giusto risulta a tutti gli effetti l'unico produttivo e attivo nel comune di Reana del Rojale. Dalla lunga storia del Molino Di Giusto, è facile intuire che la sua costante presenza sul territorio è sinonimo di serietà, di qualità del prodotto e di servizio al cliente. Nonostante il passare degli anni e lo sviluppo tecnologico, il Molino Di giusto è rimasto sempre fedele alle tradizioni contadine del luogo, e continua a lavorare i propri prodotti secondo i migliori metodi artigianali. Fino a qualche anno fa, le produzioni del mulino venivano commercializzate prevalentemente all'ingrosso; attualmente invece vengono venduti anche prodotti al minuto. Oltre alla produzione propria delle farine, il Molino Di Giusto commercializza mangimi, farine per pane fatto in casa, prodotti da orto e giardinaggio, articoli per l'hobbistica e tanto altro. Il Molino Di Giusto offre la possibilità di acquistare una gran varietà di prodotti. Oltre alle produzioni proprie, il mulino mette a disposizione della clientela diversi tipi di prodotti lavorati in altre aziende e in altri mulini associati con il Molino Di Giusto. Tutti i prodotti commercializzati dal Molino Di Giusto si possono acquistare presso la sede dell'azienda nel fornito negozio che si trova all'interno di uno dei capannoni.

Altre aziende a Zoppola

Falegnameria Bertolla Achille

La falegnameria Bertolla è un'impresa artigiana a conduzione familiare, che si trova a Cusano di Zoppola, in provincia di Pordenone. La produzione dell'azienda è concentrata su imballaggi di qualsiasi formato ed esigenze particolari con legno o pannelli di qualsiasi essenza a richiesta della clientela. E' specializzata inoltre nella fornitura e la posa di qualsiasi elemento in legno non reperibile sul mercato tradizionale. Fornisce pianali in legno di qualsiasi essenza, spessore e formato per autotreni, vagoni, banchine. Si distingue particolarmente nella lavorazione di arredamenti e infissi in legno massiccio con disegni proposti dalla clientela o elaborati della stessa azienda. Dal 2002 è stata avviata la produzione di chioschi (per sagre e bar), casette e arredo da giardino. Per soddisfare le esigenze della clientela si propongono diverse soluzioni: dalla fornitura del kit agli amanti del fai da te fino alla casetta finita. A dicembre 2005 l'azienda ha ottenuto l'autorizzazione al marchio Fitok, necessario per gli imballaggi destinati ai paesi extra UE. Quasi trenta anni fa, il titolare sig. Achille, munito di chiodi e martello, arrotondava il proprio stipendio di falegname, producendo pallets. La decisione di mettersi in proprio matura precocemente, infatti, in una tettoia, di cui era comproprietario, colloca le prime macchine: una pialla a filo e una sega a nastro. Con il passare del tempo, il lavoro comincia ad aumentare, tanto che si rende necessaria l'assunzione di manodopera. Nasce anche l'esigenza di spazi più grandi, da qui la decisione di costruire quello che è un capannone di circa 700 mq.