Portale Nordest
 mobile

Pittori, scultori, scrittori e altri personaggi illustri

Toni Zanussi

https://www.portalenordest.it/administrator/components/com_conoscere/images/conoscere/pittori-scultori-scrittori-e-altri-personaggi-illustri/toni-zanussi.png
https://www.portalenordest.it/administrator/components/com_nordest/images/friuli-venezia-giulia/udine/reana-del-rojale.jpg

Reana del Rojale (UD)

Friuli Venezia Giulia

Il nome di Reana del Rojale deriva in entrambe le due parti dal friulano ròje “canale d’acqua corrente” (a sua volta dal latino arrugia) la prima parte con il suffisso...

Continua a leggere..

Toni Zanussi, nato nel settembre del 1952 a Qualso, in provincia di Udine. Rimasto molto presto orfano di madre e di padre, Toni dell'infanzia non ricorda che il vuoto. Ma negli anni del collegio, dove trascorre quasi l'intera adolescenza, trova in sé qualcosa che sarà per tutta la vita: la voglia di disegnare, di dipingere. Diciassettenne, Toni decide di imbarcarsi, lavora a bordo di transatlantici e navi da crociera, dipingendo nelle ore di inattività. Naviga nel Mediterraneo sulla rotta atlantica, nel Mar dei Caraibi. Nel contatto con culture diverse ed esperienze artistiche inusitate, con quell'avventura senza confini che è l'America degli anni Settanta. Nel 1972, a Miami, Zanussi realizza la sua prima personale alla Flower Art Gallery. Rientrato in Italia per curare una grave forma di reumatismo articolare, si stabilisce a Venezia e frequenta l'ambiente dell'Accademia di Belle Arti, dove segue dei corsi di disegno. Nel 1973 l'opera di Zanussi, che in quell'anno ritorna a Tarcento, ottiene il primo importante riconoscimento ufficiale. L'anno successivo lo stesso premio viene conferito ad una sua scultura in ferro. A partire da quel periodo, partecipa con sempre maggiore frequenza a mostre collettive, fra cui la III Biennale Internazionale d'Arte Moderna di Trieste, ed espone con successo alle prime personali. Essenziale all'attuarsi di tale crescita artistica e intellettuale è per Toni l'esperienza della vita familiare. Accanto a Loretta, una friulana dal volto dolcissimo che ha sposato nel 1975, e ai due figli avuti da lei, ha imparato ad immergersi nel tranquillo fluire del quotidiano e ad attingervi quel rasserenante senso di continuità e di pace che favorisce il processo di maturazione di un artista. Su questa via l'indagine estetica di Zanussi prosegue alla personale di Verona del 1984.

300