Portale Nordest
 mobile

Fiumi, laghi, cascate

Torrente Arzino

https://www.portalenordest.it/administrator/components/com_conoscere/images/conoscere/fiumi-laghi-cascate/torrente-arzino.jpg

L'Arzino (Arzin in friulano) è un torrente del Friuli-Venezia Giulia che nasce dal Monte Valcalda a 1908 metri s.l.m., attraversa i comuni di Vito d'Asio, Forgaria nel Friuli e Pinzano al Tagliamento, presso il quale sfocia nel fiume Tagliamento, di cui è affluente di destra. Durante il suo corso attraversa longitudinalmente la Val d'Arzino, a cui ha dato il nome.

l bacino di alimentazione del torrente si estende su 123 km² ed ha una lunghezza di circa 30 km. La portata del torrente, calcolata in media trentennale, è di 6.8 m³/s, per un afflusso meteorico medio sul bacino di 2139 mm d’acqua all’anno, con un massimo autunnale e un minimo estivo accentuati. L'aspra morfologia del terreno che l'Arzino incontra durante il suo tragitto, l'ha costretto a scavare nei corso dei millenni profonde e strette valli, anfratti e ripide pareti rocciose, dove, con salti anche di decine di metri, prendono vita le cascate dell'Arzino.

Anche la fauna è un tratto molto caratteristico e predominante di questo corso. Dalla sorgente alle foce vivono molte specie di pesce, dalle trote marmorata, fario e iridea agli scazzoni, passando per i gamberi di acqua dolce.

L'Arzino è un luogo molto ambito e frequentato dai praticanti di molte discipline, in quanto fornisce un banco di prova per diversi sport: la pesca, river rafting e canoismo, arrampicata o semplici escursioni per salire o ridiscendere dalla sorgente alla foce.

A pochi metri dalla sua sorgente, in corrispondenza di un brusco cambio di pendenza della valle, il torrente Arzino dà origine a una serie di cascate, in seguito agli imponenti fenomeni erosivi che lo caratterizzano. I salti d'acqua, circondati da rigogliose faggete, si alternano ad ampie vasche di erosione e a profonde e verdissime pozze. Le cascate sono raggiungibili senza alcuna difficoltà percorrendo una breve e comoda stradina forestale, che prende il via all'inizio della Valle di Preone.

344